top of page

Rosemary Rodriguez, la regista di Hollywood dallo spirito combattivo

"I film che ho diretto, sono tutte storie che danno voce al perdente"


The Walking Dead, Jessica Jones, Acts of Worship, The Good Wife, Law and Order, Truth Be Told e Home Before Dark, sono solo alcuni dei progetti che fanno parte del bagaglio lavorativo di RoseMary Rodriguez. La regista e produttrice di Hollywood che ha come principale obbiettivo quello della riscossa sociale e umana, e che vuole creare più consapevolezza per un cambiamento di prospettiva sull' opportunità del genere femminile di emergere in un ambiente dominato per anni da soli uomini.


Ula Bianca: Come è iniziata la tua carriera di regista?

Rosemary Rodriguez: Ho frequentato un corso al college e abbiamo dovuto guardare un film due volte di seguito: una volta senza audio, poi la seconda volta con audio. È stato un vero risveglio ai molti livelli della regia di un film. Ho subìto espresso il desiderio di diventare una regista.


UB: Qual è stato il tuo primo lavoro come regista?

RR: Il mio primo lavoro è stato dirigere il mio primo lungometraggio Acts of Worship. Mi ci sono voluti 8 anni per realizzarlo. Ho scritto la sceneggiatura, ho cercato di raccogliere fondi e non ci sono riuscito. Quindi ho risparmiato abbastanza soldi per farlo girare. Ecco perché ci è voluto così tanto tempo! Era il mio sogno che si avverava , stavo scrivendo e dirigendo il mio film. Che gioia. Anche duro lavoro!


Dopo Acts of Worship, ho lottato per realizzare il mio successivo film, anche se è stato presentato in anteprima al Sundance e ha ricevuto una fantastica recensione dal New York Times! Quindi, ho iniziato a dirigere la TV e ho avuto la fortuna di dirigere alcuni grandi spettacoli come The Walking Dead, The Good Wife, Peacemaker, Jessica Jones e Your Honor.


UB: Qual è la tua formazione scolastica?

RR: Sono andata ad un programma di certificazione cinematografica alla New York University - due semestri in cui ho realizzato due cortometraggi.



UB: Qual è la tua connessione ed il legame con il cinema?

RR: Sono cresciuta guardando i vecchi film di Hollywood in TV. Sono cresciuta nel New Hampshire, quindi l'esposizione al cinema era limitata. Il primo film che ho visto al cinema è stato Mary Poppins.


Non mi è piaciuto, ho pensato che fosse noioso e mi sono addormentata. Il mio secondo film al cinema è stato Serpico con Al Pacino. LO AMAVO! Dal momento in cui Serpico è stato colpito in faccia, sono rimasta affascinata. Aveva fatto centro !


UB: Qual è la particolarità dei tuoi film? Cosa ti piace trasmettere?

RR: Sono attratta dai film degli anni '70. Guidata dal personaggio, duro in faccia, grintoso, vero , azione - qualsiasi cosa da quell'era dinamica del cinema. Da Robert Altman a Hal Ashby: un cinema brillante.


I film che ho diretto, Acts of Worship, Silver Skies e Hail Mary, sono tutte storie


che danno voce al perdente. Possono esserci realtà, fantasia, commedia, umorismo oscuro, dramma, ma al centro c'è sempre qualcuno che lotta per essere ascoltato e riconosciuto. Questo è ciò che mi interessa: intrattenere e far riflettere il pubblico successivamente, molto dopo che hanno lasciato il teatro o hanno smesso di guardare.


UB: Una piccola parentesi per chi non ti conosce molto. Chi è Rose Mary?

RR: Sono una regista, moglie, zia, amica che lavora sodo, tenace, ambiziosa e impegnata che fa del mio meglio per continuare ad andare avanti nella mia carriera mentre cresco come essere umano e spirituale, indipendentemente da ciò che la vita mi mette davanti.


UB: La sfida più difficile che hai affrontato nella tua vita lavorativa?

RR: Il sessismo è la sfida più difficile che ho affrontato, onestamente. Guardo i ragazzi ottenere opportunità che non mi appartengono. Agli uomini di potere piace assumere uomini che assomigliano a loro, che ricordano se stessi, questa è la dura verità. Sono una grande regista, ma questo non mi garantisce determinati lavori o l'accesso ai finanziamenti.


UB: Che tipo di film e serie ti piace guardare?

RR: Amo il genere horror con un tema sociale, è il mio preferito. Amo i film di supereroi con grandi personaggi -- come The Batman, Logan o Spiderman 2. Amo l'azione come John Wick, Mission Impossible, i film di Bond -- il mio sogno è sempre stato quello di dirigere un film di Bond! Mi piacciono anche i grandi drammi con grandi personaggi.



UB: Un film del passato per il quale vorresti aver lavorato?

RR: Vorrei poter vedere John Cassavetes o Robert Altman al lavoro.


UB: Cosa vorresti cambiare nel cinema di oggi?

RR: Mi piacerebbe che più persone andassero a teatro e guardassero i film di persona! Penso che i cinema non stiano facendo il miglior lavoro possibile per far si che le persone si siedano in quei posti.

UB: Social media e comunicazione. Come cambierà il mondo della comunicazione per quanto riguarda la tua carriera?

RR: Spero di avere fan in tutto il mondo! Per favore, venite a trovarmi su IG @rosemarydirects


UB: Consigli per chi vuole avvicinarsi al proprio lavoro

RR: Se vuoi fare il regista, fai un corto! Quindi, fai un altro corto! Presentali ai festival. Fai qualcosa di comico, unico. Dal tuo cuore.

E non mollare mai. Non rinuncerò mai al mio sogno e nessun regista dovrebbe rinunciare al proprio sogno di dirigere. Tuttavia, se c'è qualcos'altro che qualcuno può fare da sè, allora va a farlo!


UB: A quale progetto stai lavorando in futuro?

RR: Ho scritto e diretto un lungometraggio chiamato Gated. Spero che con il successo di Hail Mary in arrivo, che il finanziamento per Gated arrivi presto!



Rosemary Rodriguez

Instagram: @rosemarydirects

 

Ula Bianca - A dream that creates the brand. Connettiamo le persone al mondo digitale e diamo potere all'identità creativa!

Comments


bottom of page